Cock RingWeb HostingSpell Check

2018 – Anno Europeo del Patrimonio Culturale

“Il nostro patrimonio: dove il passato incontra il futuro”

 

L’anno 2018 riveste un’importanza simbolica e storica per l’Europa e per il suo patrimonio culturale, poiché segna una serie di eventi storici molto significativi.

L’Anno europeo del patrimonio culturale costituisce un’opportunità per capire il presente grazie ad una comprensione più profonda e condivisa del passato.

Il patrimonio culturale svolge un ruolo importante per la coesione della collettività in un momento in cui le società europee sono interessate da una crescente diversità culturale e riveste grande valore anche dal punto di vista ambientale, sociale ed economico, la sua gestione sostenibile rappresenta una scelta strategica per il ventunesimo secolo, ed è al centro dell’agenda europea per la cultura contribuendo al conseguimento degli obiettivi in essa stabiliti, vale a dire la promozione della diversità culturale e del dialogo interculturale, la promozione della cultura quale catalizzatore della creatività e la promozione della cultura quale elemento essenziale delle relazioni internazionali dell’Unione Europea.

E’ un mezzo efficace per sensibilizzare l’opinione pubblica, diffondere informazioni sulle buone pratiche, promuovere il dibattito politico, la ricerca e l’innovazione e migliorare la raccolta e l’analisi di evidenze qualitative, dati quantitativi e statistiche sull’impatto sociale ed economico del patrimonio culturale; promuove, inoltre, la conoscenza, il rispetto e la comprensione reciproci delle rispettive culture.

I programmi e le politiche in settori quali la cultura, l’istruzione, l’agricoltura e lo sviluppo rurale, lo sviluppo regionale, la coesione sociale, gli affari marittimi, l’ambiente, il turismo, la strategia per il mercato unico digitale, la ricerca e l’innovazione e la comunicazione contribuiscono direttamente e indirettamente alla protezione, al rafforzamento, al riutilizzo innovativo e alla promozione del patrimonio culturale dell’Europa e possono sostenere l’Anno europeo del patrimonio culturale, anche nell’ottica della sensibilizzazione sull’importanza del patrimonio culturale europeo tramite l’istruzione e l’apprendimento permanente, concentrandosi in particolare sui bambini, sui giovani e sugli anziani, sulle comunità locali e sui gruppi difficili da raggiungere.

Tra i modi per raggiungere tali consapevolezze figurano i programmi di educazione e di sensibilizzazione capillare del pubblico e l’accresciuto riconoscimento a livello internazionale della necessità di mettere le persone e i valori umani al centro di una nozione di patrimonio culturale ampia e interdisciplinare, rafforza la necessità di favorire un maggiore accesso al patrimonio culturale, tra l’altro, alla luce dei suoi effetti positivi sulla qualità della vita.

Un accesso più ampio può essere conseguito rivolgendosi a varie tipologie di pubblico e aumentando l’accessibilità a luoghi, edifici, prodotti e servizi, tenendo conto delle esigenze particolari e delle conseguenze del cambiamento demografico.

 

Lascia un commento